Contrada Santa Fara La Contrada Santa Fara si estende sulle stupende colline di Salaparuta, in una alternanza di alture carezzate da meravigliose pennellate di colore: dal fuxia delle stesure della sulla all'oro antico delle piante di vite, fino all'oro puro dei campi di grano.
La famiglia Vaccaro possiede qui 3 ettari di terreno franco argilloso. Poste a 290 metri sul livello del mare, queste terre sono ideali per la coltivazione del Pinot Grigio: l'altitudine, il terreno ed il microclima regalano alle uve aromi varietali caratteristici ed avvolgenti al palato.
Contrada Annuziata In questa particolare zona collinare, a 400 metri sul livello del mare, si può godere tutta la piacevole ricchezza della campagna siciliana: generosa, feconda e prodiga. Nei 10 ettari di terreno di Contrada Annunziata le varietà coltivate - Pinot Grigio, Catarratto, Merlot e Nero d'Avola - crescono rigogliose grazie ad una ottimale escursione termica tra le ore assolate del giorno e le ore notturne rinfrescate dalle brezze.
Proprio queste particolarità microclimatiche abbinate al terreno di medio impasto regalano alle uve un complesso aromatico ricco ed una buona complessità al palato.
Contrada Comune I 30 ettari di terreni in Contrada Comune si trovano a 160 metri sul livello del mare e sono solcati dal vecchio letto del fiume Belice.Il maestoso fusto, dagli intrecci stupendi, di una pianta di catarratto, impiantata qui nel 1985, dà il segnale della eccezionale fertilità di queste terre.
Il suolo è di medio impasto leggermente argilloso con aree di pietrisco e le varietà coltivate sono il Catarratto, lo Zibibbo, il Pinot Grigio, il Nerello Mascalese e il Nero d'Avola.
La presenza di ciottoli mantiene fresche le radici delle viti e la vicinanza del fiume, ancora una volta, rende fresche le serate e miti le ore del giorno favorendo una regolare maturazione delle uve. Le peculiarità di questo terroir conferiscono ai vini una gamma di sentori che vanno dalle note agrumate alla freschezza dei fiori di campo.